Cosmetoginecologia

Trattamenti: Fillers

Trattamento mediante fillers

Reading Time: 7 minutes

I fillers, o riempitivi, possono essere utili per le rughe e le pieghe nella metà inferiore del volto, in particolare per la piega che va dal lato del naso agli angoli della bocca. Usiamo l’acido ialuronico naturale. Questo è l’ingrediente principale del muco. Ha un buon profilo di sicurezza ed è gradualmente riassorbito. PRP_iniezione

Storia e chimica        
Nel 1934, Karl Meyer e il suo collega John Palmer isolarono una sostanza chimica sconosciuta dal corpo vitreo degli occhi delle mucche. Hanno scoperto che la sostanza conteneva due molecole di zucchero, una delle quali era acido uronico. Come risultato, hanno proposto per comodità, il nome acido ialuronico, da ialoide (vitreo) + acido uronico. Al momento, non sapevano che la sostanza che avevano scoperto si sarebbe rivelato una delle più interessanti e utili macromolecole naturali.

L’acido ialuronico è stato utilizzato per la prima volta a fini commerciali nel 1942, quando Endre Balazs richiese un brevetto per usarlo come sostituto per il bianco d’uovo nei prodotti da forno. Balazs è diventato il principale esperto di acido ialuronico e fece la maggior parte delle scoperte riguardanti l’acido ialuronico nel corso dei successivi 50 anni. Negli ultimi due decenni, gli usi terapeutici ed estetici dell’acido ialuronico sono stati estesi a una serie di settori, compreso il trattamento dei dolori articolari, l’uso negli ambulatori per la fertilità e nell’aumento dei tessuti. Negli anni scorsi è stato utilizzata la biotecnologia per sviluppare derivati dell’acido ialuronico con dimensioni molecolari particolari, che aumenteranno ulteriormente le potenziali applicazioni di questa molecola.

L’acido ialuronico esiste naturalmente in tutti gli organismi viventi ed è un componente universale degli spazi tra le cellule dei tessuti del corpo (spazio extracellulare). Si tratta di un polisaccaride che ha una struttura chimica identica sia che si trovi nei batteri semplici o negli esseri umani.

L’acido ialuronico può essere trovato in molte aree del corpo umano, tra cui:

  • Cute, dove crea un volume (senza acido ialuronico, la pelle appare secca, avvizzita e rugosa)
  • Corpo vitreo, dove dà il volume e la forma agli occhi
  • Cartilagine, ossa e liquido sinoviale, dove, tra le altre cose, agisce come lubrificante, ammortizzatore e filtro
  • Vasi sanguigni
  • Cordone ombelicale, per la lubrificazione e la forza.

Funzione nella pelle
L’acido ialuronico svolge un ruolo fondamentale nel tessuto connettivo, come la pelle. Il derma della pelle dispone di una rete di fibre di collagene all’interno di una sostanza interstiziale in gran parte composta di acido ialuronico. Le proprietà elastiche di acido ialuronico offrono resistenza alla compressione, in modo che la pelle protegge le strutture sottostanti contro i danni. Allo stesso tempo, la proprietà non-newtoniane dell’acido ialuronico, consentono alle fibre collagene di muoversi con facilità attraverso la sostanza interstiziale. Questa lubrificazione dell’acido ialuronico permette alla pelle di accogliere i cambiamenti nella forma e volume che si verificano quando le ossa sottostanti e le articolazioni si muovono.

Il gel di acido ialuronico nella pelle inibisce anche il movimento delle particelle estranee, come i batteri. Ciò offre un importante contributo alla funzione difensiva della pelle come barriera alle infezioni. La barriera incide anche sul libero passaggio di altro materiale esogeno, come alcuni farmaci. Questo è il motivo per cui alcune iniezioni sottocutanee e i farmaci nelle creme o unguenti includono una piccola quantità di enzima ialuronidasi. L’enzima degrada il gel acido ialuronico in modo che il farmaco è in grado di passare più liberamente attraverso i tessuti della pelle. Quando s’invecchia, la quantità di acido ialuronico nella pelle diminuisce man mano che le cellule della pelle perdono la loro capacità di produrre acido ialuronico. In aggiunta, il peso molecolare del acido ialuronico diminuisce con l’età, in modo che non regge bene come prima. Questo può essere dimostrato schiacciando la pelle tra le dita. Nei giovani, la pelle si ristabilisce rapidamente al suo volume originario. Tuttavia, con l’età, la capacità della pelle a ripristinare se stessa è ridotta.

Struttura dell’acido ialuronico 
L’acido ialuronico è un glicosaminoglicano (GAG). I GAG sono molecole giganti (macromolecole), costituite da unità ripetute di disaccaride. La lunghezza molecolare di acido ialuronico varia tra tessuti e specie diverse. Può anche variare a seconda delle condizioni del tessuto. Per esempio, la dimensione molecolare di acido ialuronico nel liquido sinoviale, in presenza di patologie articolari, è spesso inferiore a quella normale. Filler collageneUna molecola di acido ialuronico di 10.000 unità di disaccaride potrebbe estendersi a 10 m se distesa dritta, una lunghezza pari a circa il diametro di un globulo rosso umano. Questo può non sembrare molto grande, ma in confronto con la maggior parte delle sostanze chimiche, si tratta di una molecola davvero molto grande. La molecola di acido ialuronico è idrofila e attrae le molecole d’acqua. Ciò significa che l’acido ialuronico è facilmente solubile in acqua. In soluzione, le lunghe e sottili catene di molecole di acido ialuronico si aggrovigliano e adottano una conformazione simile a quella di una bobina espansa in modo casuale. Queste bobine di acido ialuronico sono così grandi che, anche a bassa concentrazione di circa 0,1% (1 mg/ml) le molecole di acido ialuronico riempiono l’intera soluzione. A concentrazioni più elevate le bobine di acido ialuronico s’intrecciano e s’incastrano, formando una rete molecolare flessibile di molecole impigliate. Questa rete impigliata di molecole di acido ialuronico è in grado di contenere grandi quantità di acqua pur consentendo il passaggio di metaboliti da e per le cellule.

Uso di filler a base di Acido Ialuronico 
Questa sostanza è identica in tutte le specie e tipi di tessuto, a differenza del collagene, che differisce tra l’uomo e gli animali. L’acido ialuronico è presente in tutti gli organismi viventi. Si tratta di un semplice prodotto chimico organico che si forma in lunghi fili. Questi si aggrovigliano insieme e agiscono come una spugna. E’ l’ingrediente principale del muco, dopo l’acqua. Nella pelle crea un volume ed è usato per riempire le pieghe e le rughe. acido ialuronico

Che cosa accadrà? 
Avrete tempo per discutere la procedura con un consulente specialista prima di prenotare un trattamento. Il gel viene iniettato nella pelle in piccole quantità con un ago molto sottile. Il gel iniettato dà un volume naturale sotto la ruga, che viene alzata e spianata. Un trattamento dura circa 30 minuti ed i risultati sono immediatamente visibili. A seconda degli effetti desiderati, il trattamento iniziale viene di solito mantenuto con occasionali trattamenti di follow-up. La maggior parte dei pazienti scelgono di fare un trattamento di follow-up da sei a dodici mesi dopo il primo trattamento delle rughe. Gli studi clinici dimostrano che è efficace fino a un anno.

Chi può essere trattato? 
Donna viso rugosoL’acido ialuronico è usato per appianare le pieghe e le rughe, migliorare le labbra e la definizione dei contorni del viso. Tipici siti sono le profonde rughe tra le sopracciglia e la piega che corre tra il naso e la bocca (nasolabiale).

Che cosa accadrà dopo il trattamento? 
Immediatamente dopo il trattamento ci si può aspettare la comparsa di un lieve arrossamento e gonfiore. Questa è una normale conseguenza dell’iniezione. Il disagio è temporaneo e scompare in un giorno o due. Se il disturbo persiste o se si verificano reazioni di altro tipo, si prega di contattare il medico. Il gonfiore iniziale dopo il trattamento delle labbra dura più a lungo e può essere più marcato. Alcuni pazienti hanno avuto gonfiore per circa una settimana e le labbra possono apparire un po’ irregolari durante questo periodo. Botox labbraCiò significa che il risultato che si osserva subito dopo il trattamento, non deve essere considerato come il risultato finale. Nell’iniettare l’acido ialuronico si dovrebbe puntare ad ottenere un miglioramento leggero.

Fa male? 
Per i trattamenti antirughe in genere non è necessario alcuna terapia antidolore, tuttavia alcuni peazienti preferiscono applicare una crema anestetica un’ora prima del trattamento. Quando si devono rafforzare le labbra, viene spesso utilizzato un antidolorifico in forma di un’iniezione di anestetico locale.

Sicurezza 
Nessuna procedura è mai completamente sicura. Si possono prevedere le comuni reazioni correlate all’iniezione di un farmaco. Altri tipi di reazione sono molto rari, ma circa uno ogni 7.000 pazienti trattati hanno avuto reazioni localizzate, probabilmente dovute a ipersensibilità. Questa di solito consiste in gonfiore al sito di iniezione, che a volte interessa i tessuti circostanti. Sono state segnalate anche arrossamento, dolenzia e raramente formazioni simili all’acne. Queste reazioni sono iniziate o pochi giorni dopo l’iniezione o con un ritardo di due-quattro settimane e sono state generalmente descritte come di entità da lieve a moderata ed auto-limitanti, con una durata media di due settimane. Vi è stata una segnalazione di piccole ulcere che si formano al sito d’iniezione, che a volte guariscono lasciando cicatrici lievemente infossate. Inoltre sono stati segnalati rari casi (meno di uno su 15.000 trattamenti) di formazione di granuloma, necrosi superficiale e orticaria.

Effetti collaterali previsti 
Dopo l’iniezione, si verificheranno alcune comuni reazioni correlate all’ iniezione. Queste includono arrossamento, gonfiore, dolore, prurito, scolorimento o dolorabilità al sito di iniezione. Questi sintomi migliorano da soli, pochi giorni dopo l’iniezione nella pelle ed entro una settimana dopo l’iniezione sulle labbra. In alcuni pazienti è stata segnalata una temporanea nodularità. Vi possono essere alcuni giorni di disagio prima che si ottengano risultati ottimali.

L’acido ialuronico può essere utilizzato dopo un trattamento laser o un peeling?
Sì, ma si consiglia di attendere che l’area trattata sia completamente guarita e la pelle completamente riformata: almeno 6 settimane sarebbe un intervallo ragionevole.

Quanto tempo dura l’effetto? 
Linee, rughe e pieghe: in generale è necessario un ritocco dopo 6-12 mesi. Labbra: in generale, il ritocco è necessario dopo circa 6 mesi. Ma dipende da molti fattori, quali la struttura della pelle, lo stile di vita, l’età, il grado di perfezione richiesto dal paziente e la tecnica di iniezione del medico. L’esperienza clinica indica che i trattamenti di ritocco e follow-up aggiungeranno tempo alla durata. Le labbra si gonfiano spesso molto, ma questo in genere si risolve entro una settimana.

Cosa accade al freddo e al sole?
Il paziente non deve esporre l’area trattata al calore intenso (ad esempio solarium e prendere il sole) o al freddo estremo per i primi giorni dopo il trattamento. Questo per evitare il rischio d’infiammazione in quanto la zona è stata irritata. Tuttavia, una volta che l’acido ialuronico è integrato nel corpo si adeguerà alla temperatura normale corporea.