Cosmetoginecologia

Nei o nevi cutanei

Nei o nevi

Reading Time: 1 minute

Il termine neo (o il suo sinonimo nevo, dal latino naevus) seguito da un aggettivo che meglio lo definisce, viene impiegato per indicare specifiche lesioni o neoformazioni cutanee dovute ad anomalie di sviluppo di vari componenti della cute e dei suoi annessi. Si tratta di lesioni circoscritte, di forma e dimensioni variabili, Neo1piane o rilevate, pigmentate o meno, che spesso causano lievi o moderati fastidi dal punto di vista estetico e quindi invogliano alla rimozione. Prima di qualsiasi trattamento è fortemente consigliata una valutazione da parte di uno specialista in dermatologia al fine di escludere patologie maligne e di eseguire o meno un accertamento istologico.
Anche le lesioni da esaminare istologicamente possono essere rimosse con il laser (CO2), ma con una particolare procedura ed informando il patologo.

I nevi melanocitici sono alterazioni cutanee benigne localizzate, congenite od Neo2 melanociticoacquisite, costituite da aggregati di melanociti, sparse sulla cute prevalentemente al capo, tronco e arti superiori. Nella maggior parte dei casi appaiono come macchie della pelle di colore variabile dal marrone chiaro al nero, ma esistono nevi melanocitici di colore rosso oppure dello stesso colorito roseo della pelle circostante. Possono essere piani o rilevati. I nevi comuni compaiono per lo piu’ dopo la nascita e crescono di numero e di dimensioni fin verso i 20 anni di eta’ raggiungendo diametri di pochi millimetri, poi sono piuttosto stabili per alcuni decenni, per tendere a scomparire nell’eta’ avanzata per maturazione e diminuzione delle cellule che li compongono.

TRATTAMENTO
Laser CO2