Dolore pelvico

La terapia...

Dolore pelvico: trattamento

Reading Time: 3 minutes

Se il medico riesce a individuare una causa specifica, il trattamento sarà incentrato sull’eliminazione di queste causa particolare. Tuttavia, se non si riesce a identificare nessuna causa per il dolore pelvico, l’obiettivo del trattamento si concentrerà sulla gestione del dolore.

Possibili trattamenti per il dolore pelvico cronico includono:

Analgesici, antidolorifici. Analgesici da banco, come ad esempio aspirina, ibuprofene o paracetamolo, possono fornire un sollievo parziale dal dolore pelvico. A volte si può prescrivere un antidolorifico con ricetta medica, ma raramente un farmaco sarà la soluzione per il dolore cronico.

Trattamenti ormonali. Alcune cause di dolore pelvico hanno un modello ciclico, il che significa che sono legati al ciclo mestruale e ormonale. Puoi tendere a sentire il dolore in certi periodi del mese, piuttosto che su base quotidiana. La regolazione dei livelli ormonali utilizzando pillole anticoncezionali o altri farmaci ormonali può aiutare ad alleviare il dolore pelvico ciclico.

Antibiotici. Se un’infezione è la fonte del dolore, il medico può prescrivere antibiotici.

Antidepressivi. Gli antidepressivi possono essere utili per una varietà di sindromi da dolore cronico. Antidepressivi triciclici, come amitriptilina, nortriptilina e altri, sembrano avere effetto sul dolore così come effetti antidepressivi. Sono comunemente utilizzati per il controllo del dolore cronico, anche in persone che non hanno la depressione. In genere non sarà necessario, per trattare il dolore cronico, una dose così elevata come quella che si usa per trattare la depressione.

Fisioterapia. Applicazioni di calore e di freddo sull’addome, esercizi di stretching, massaggi e altre tecniche di rilassamento, o la stimolazione nervosa transcutanea (TENS) possono migliorare il dolore pelvico cronico. Il medico potrebbe consigliarti anche esercizi per rinforzare i muscoli del pavimento pelvico. Un fisioterapista può aiutare con queste terapie e può aiutarti a sviluppare strategie per fronteggiare il dolore.

Counseling. Il dolore potrebbe essere intrecciato con una grave problema psicologico o sociale derivante da fattori quali abuso, depressione sessuale, un disturbo della personalità, problemi matrimoniali, difficoltà nel mantenere rapporti o una crisi familiare, per esempio. Cercare l’aiuto di psicologici, assistenti sociali, affrontare sfide emotive e spirituali possono essere essenziali per il trattamento del tuo dolore pelvico cronico.

Iniezioni nel “trigger point”. Se il medico ha delineato i punti dove si sente dolore, una possibile opzione di trattamento è l’iniezione diretta di un farmaco anestetico o desensibilizzante nel punto dolente (trigger point). Il farmaco, di solito un anestetico ad azione locale a lunga durata, è in grado di bloccare il dolore e alleviare il disagio.

Ablazione dei nervi. A volte la fonte di dolore pelvico cronico è legata ai diversi percorsi complessi del sistema nervoso. Procedure per controllare gli impulsi del dolore inviati verso o dalla vostra regione pelvica potrebbero ridurre o bloccare il dolore. Simili procedure includono la rimozione (ablazione) mirata dei nervi, iniettando per via parenterale un farmaco in grado di bloccare la sua sensibilità, o utilizzando il calore o il laser per distruggere il tessuto nervoso.

Intervento chirurgico. Il medico potrebbe raccomandare un intervento chirurgico per correggere alcuni problemi di fondo. Ad esempio, le aderenze pelviche o i depositi di endometriosi possono essere rimossi mediante la chirurgia laparoscopica. In chirurgia laparoscopica, il chirurgo esegue l’operazione attraverso piccole incisioni nella parete addominale, utilizzando gli strumenti per mezzo di telecamere. Come ultima istanza, il medico potrebbe consigliare l’isterectomia. L’isterectomia può essere l’unica opzione per alcune cause di dolore pelvico.

Si avrà spesso bisogno di provare una combinazione di approcci terapeutici
prima di trovare quello che funziona meglio per voi.

AUTO-CURA
Uno degli aspetti più frustranti del dolore cronico è che può avere un forte impatto sulla vostra vita quotidiana. Quando il dolore colpisce, si possono avere disturbi del sonno, difficoltà nell’esercizio fisico o nell’esecuzione di compiti e si può arrivare a evitare situazioni sociali a causa del dolore.

Spesso, tecniche di auto-cura possono alleviare il tuo disagio:

Relax. Respirazione profonda ed esercizi di stretching mirati per la regione pelvica potrebbero contribuire a ridurre al minimo i periodi di dolore quando si verificano. Chiedete consiglio al medico o l’assistenza di un fisioterapista per imparare le tecniche di rilassamento che si possono praticare a casa.

Sostegno emotivo. Il dolore cronico può innescare alcune emozioni negative molto intense, come dolore, afflizione e rabbia, che possono pregiudicare la vostra autostima e le relazioni con gli altri. Ammetti i tuoi sentimenti con te stessa e con gli altri, con i familiari, gli amici, come pure con il tuo medico. Riconoscere e parlare delle proprie sensazioni è il primo passo verso il miglioramento della propria salute emotiva. Mantieni la tua famiglia informata sulla natura del tuo problema, su quali trattamenti potrebbero essere consigliati e su cosa aspettarsi lungo il percorso.

Gestione dello stress. Diventare troppo ansiosa o stressata in certe situazioni può esacerbare il dolore cronico. Tecniche efficaci di gestione dello stress non solo contribuiscono a ridurre i livelli di stress, ma possono anche avere l’effetto indiretto di allentare il dolore generato dello stress.

 

Per una consulenza o per un appuntamento con il Dott. Di Roberto chiama il numero +39 0633010650 oppure visita il suo sito personale www.pierfrancodiroberto.com