Pianeta Uomo

Malattie sessualmente trasmissibili

MST – Malattie e sintomi

Reading Time: 6 minutes

MST PIU’ COMUNI E LORO SINTOMI
Se si fa sesso, si può contrarre una MST (Malattia Sessualmente Trasmissibile) con sintomi lievi o evidenti. Etero o gay, sposati o celibi, siamo tutti vulnerabili alle malattie a trasmissione sessuale, se si pratica sesso orale, anale o vaginale.
Schermata 2015-04-22 alle 18.55.14Sebbene i preservativi siano altamente efficaci per ridurre la trasmissione di MST, nessun metodo è infallibile. Ciò è particolarmente vero con alcune MST, come ad esempio le verruche genitali e l’herpes genitale.
I sintomi delle infezione sessualmente trasmesse (IST) non sempre sono evidenti. Se pensi di avere sintomi da IST, consulta il medico. Alcuni sintomi possono essere facilmente trattati ed eliminati, ma altri richiedono un trattamento più complesso e a lungo termine.

In entrambi i casi è essenziale essere visitati e, se viene diagnosticata una MST, trattati. E’ anche essenziale informare eventuali partners in modo che possano essere visitati e trattati anche essi. Se non trattate, le malattie a trasmissione sessuale possono aumentare il rischio di contrarre un’altra IST come l’HIV. Questo accade perché una MST è in grado di stimolare una risposta immunitaria nella zona genitale o causare ulcere, ciascuna delle quali potrebbe rendere più probabile la trasmissione dell’HIV. Alcune malattie a trasmissione sessuale non trattate possono portare anche alla sterilità.

MST asintomatiche
Si potrebbe avere una MST asintomatica e questo accade con molte malattie sessualmente trasmissibili. Anche senza sintomi, sei ancora a rischio di trasmettere l’infezione al partner sessuale. Ecco perché è importante recarsi regolarmente dal medico per lo screening delle MST, in modo da poter identificare una potenziale infezione ed essere trattati prima di passarla a qualcun altro.

CLAMIDIA sintomi
L’infezione da Clamidia è un’infezione batterica del tratto genitale. La Clamidia può essere difficile da scoprire perché nelle prime fasi causa spesso pochi sintomi e, quando questi si manifestano da una a tre settimane dopo il contagio, sono spesso lievi e passeggeri, il che li rende facilmente trascurabili.

Segni e sintomi di clamidia:

  • Minzione dolorosa
  • Dolore addominale basso
  • Secrezione vaginale nelle donne
  • Secrezione dal pene negli uomini
  • Dolore durante il rapporto sessuale nelle donne
  • Dolore testicolare negli uomini

GONORREA sintomi
La gonorrea è un’infezione batterica del tratto genitale. I primi sintomi compaiono generalmente nel giro di due-dieci giorni dopo l’esposizione. Tuttavia, alcune persone possono essere infettate già da mesi prima che compaiano segni o sintomi.

Segni e sintomi di gonorrea:

  • Secrezione densa, torbida o insanguinata dal pene o dalla vagina
  • Dolore o sensazione di bruciore durante la minzione
  • Minzione frequente
  • Dolore durante i rapporti sessuali

TRICOMONIASI sintomi
La tricomoniasi è una malattia a trasmissione sessuale molto comune causata da un microscopico parassita unicellulare chiamato Trichomonas vaginalis. Questo microrganismo si diffonde durante il rapporto sessuale con qualcuno che ha già l’infezione. Il Trichomonas di solito colpisce il tratto urinario negli uomini, ma spesso non causa sintomi negli uomini, mentre infetta tipicamente la vagina nelle donne causando sintomi evidenti.

Segni e sintomi di tricomoniasi:

  • Secrezione vaginale schiumosa, di solito di colore verde-giallastro
  • Forte odore vaginale
  • Prurito o irritazione vaginale
  • Dolore durante i rapporti sessuali
  • Minzione dolorosa
  • Leggero sanguinamento vaginale

HIV sintomi
L’infezione da HIV è dovuta al virus dell’immuno-deficienza umana. L’HIV interferisce con la capacità dell’organismo di combattere efficacemente virus, batteri e funghi che causano le malattie e può portare all’AIDS, una malattia cronica, mortale. La prima volta che si è infettati con l’HIV, si possono non avere sintomi affatto. Alcune persone sviluppano una malattia simil-influenzale, di solito da due a sei settimane dopo l’infezione.

I primi sintomi di HIV:

  • Febbre
  • Mal di testa
  • Mal di gola
  • Gonfiore delle ghiandole linfatiche
  • Eruzione cutanea
  • Stanchezza

Questi primi segni e sintomi scompaiono di solito entro una settimana o un mese e sono spesso confusi con quelli di altre infezioni virali. Durante questo periodo, si è molto infettivi.

I sintomi più persistenti o gravi dell’infezione da HIV possono non essere visibili per 10 anni o più dopo l’infezione iniziale. Mano a mano che il virus continua a moltiplicarsi e a distruggere le cellule immunitarie, si possono sviluppare lievi infezioni o segni e sintomi cronici.

Segni e sintomi cronici di HIV: 

  • Gonfiore dei linfonodi: spesso uno dei primi segni di infezione da HIV
  • Diarrea
  • Perdita di peso
  • Febbre
  • Tosse e mancanza di respiro

Segni e sintomi di infezione da HIV in una fase successiva:

  • Stanchezza persistente e inspiegabile
  • Sudorazioni notturne abbondanti
  • Brividi o febbre superiore a 38° per diverse settimane
  • Gonfiore dei linfonodi per più di tre mesi
  • Diarrea cronica
  • Mal di testa persistenti

HERPES GENITALE (HSV) sintomi
L’herpes genitale è altamente contagiosa e causata da un virus del tipo herpes simplex (HSV). L’HSV entra nell’organismo attraverso piccole lesioni nella pelle o nelle mucose. La maggior parte delle persone affette da HSV non sa di averlo, perché non manifesta segni o sintomi. I sintomi di HSV possono essere così lievi che passano inosservati. Quando i sintomi si manifestano, il primo episodio è in genere il peggiore. Alcune persone non sperimentano mai un secondo episodio. Altre persone, invece, possono avere altri episodi nell’arco di decenni.

Segni e sintomi di herpes genitale : 

  • Piccole nodularità rosse e bollicine (vescicole) o piaghe aperte (ulcere) nelle zone genitali, anali e circostanti
  • Dolore o prurito intorno alla zona genitale, glutei e cosce

Il sintomo iniziale di herpes genitale è di solito dolore o prurito, a partire da poche settimane dopo l’esposizione a un partner sessuale infetto. Dopo alcuni giorni, possono essere visualizzate piccoli bozzetti, piccole nodularità rosse, quindi la loro rottura, con la trasformazione in piccole ulcere che trasudano o sanguinano. Alla fine si formano croste e le ulcere guariscono.
Nelle donne, le lesioni possono scoppiare nella zona vaginale, sui genitali esterni, glutei, ano o cervice uterina. Negli uomini, le lesioni possono comparire sul pene, scroto, glutei, ano o cosce, o dentro l’uretra.
Quando sono presenti le ulcere, può essere doloroso urinare. Si può anche provare dolore e dolenzia nella zona genitale fino a quando l’infezione scompare. Durante l’episodio iniziale, potrebbe essere presenti sintomi simil-influenzali come mal di testa, dolori muscolari e febbre, così come linfonodi gonfi nella zona inguinale. In alcuni casi, l’infezione può essere attiva e contagiosa anche se non sono presenti piaghe visibili.

CONDILOMI GENITALI (infezione da HPV) sintomi
hpv1Le verruche o condilomi genitali, causati dal papillomavirus umano (HPV), sono uno dei tipi più comuni di malattie sessualmente trasmissibili.

Segni e sintomi di condilomi e verruche genitali:

  • Piccolo rigonfiamento color carne o grigio nella vostra zona genitale
  • Diverse verruche vicine che assumono una forma di cavolfiore
  • Prurito o fastidio nella zona genitale
  • Sanguinamento con il rapporto sessuale

Spesso, tuttavia, le verruche genitali non causano sintomi. I condilomi genitali possono essere molto piccoli (un millimetro di diametro) o possono moltiplicarsi in grandi gruppi.
Nelle donne, i condilomi possono crescere sulla vulva, le pareti della vagina, l’area tra i genitali esterni e l’ano, la cervice. Negli uomini possono apparire sulla punta o sull’asta del pene, lo scroto o l’ano. Le verruche genitali si possono sviluppare anche in bocca o nella gola di una persona che ha fatto sesso orale con una persona infetta.

EPATITE sintomi
L’epatite A, epatite B ed epatite C sono tutte infezioni virali contagiose che colpiscono il fegato. L’epatite B e C sono le più gravi delle tre, ma ciascuna di esse può danneggiare il fegato.
Certe persone non sviluppano segni o sintomi. Ma per coloro che li manifestano, segni e sintomi possono verificarsi dopo diverse settimane.

Segni e sintomi di epatite:

  • Stanchezza
  • Nausea e vomito
  • Dolore o malessere addominale, soprattutto nella zona del fegato sul lato destro sotto le costole inferiori
  • Perdita di appetito
  • Febbre
  • Urine scure
  • Dolori muscolari o articolari
  • Prurito
  • Ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (ittero)

SIFILIDE sintomi
La sifilide è una infezione batterica. La malattia colpisce i genitali, la pelle e le mucose, ma può coinvolgere anche molte altre parti del corpo, compreso il cervello e il cuore.
I segni e sintomi della sifilide possono verificarsi in quattro fasi: primaria, secondaria, latente e terziaria.

Sifilide Primaria
Questi segni possono verificarsi da 10 giorni a tre mesi dopo l’esposizione:

  • Una piccola ulcera indolore (sifiloma) sulla parte del corpo in cui è stata trasmessa l’infezione, di solito i genitali, il retto, la lingua o le labbra. Un’ulcera singola è tipica, ma ci possono essere anche ferite multiple.
  • Ingrossamento dei linfonodi.

I segni e i sintomi della sifilide primaria di solito scompaiono senza alcun trattamento, ma la malattia di fondo resta e può riapparire nel secondo (secondaria) o terzo (terziaria) stadio.

Sifilide Secondaria
Segni e sintomi di sifilide secondaria possono iniziare da due a 10 settimane dopo la comparsa dell’ulcera e possono comprendere:

  • Rash caratterizzato da colore rosso o rosso-bruno
  • Piaghe delle dimensioni di una monetina su qualsiasi zona del corpo, inclusi palmi delle mani e piante dei piedi
  • Febbre
  • Stanchezza e una vaga sensazione di disagio
  • Dolore e dolorabilità

Questi segni e sintomi possono scomparire nel giro di poche settimane o andare e venire più volte nel corso di un anno.

Sifilide Latente
In alcune persone, un periodo chiamato di sifilide latente, in cui non sono presenti sintomi, può seguire la fase secondaria. I segni e sintomi possono non tornare più, oppure la malattia può progredire allo stadio terziario.

Sifilide Terziaria
In assenza di trattamento i batteri della sifilide possono diffondersi, causando gravi danni agli organi interni e provocando la morte dopo anni dall’infezione iniziale.

Alcuni dei segni e sintomi della sifilide terziaria sono:

  • Problemi neurologici. Questi possono includere ictus e meningite (infezione e infiammazione delle membrane e fluido che circondano il cervello e il midollo spinale). Altri problemi possono includere scarsa coordinazione muscolare, intorpidimento, paralisi, sordità o problemi visivi. Sono anche possibili cambiamenti di personalità e demenza.
  • Problemi cardiovascolari. Questi possono includere aneurisma (rigonfiamento) e infiammazione dell’aorta e di altri vasi sanguigni. La sifilide può anche causare una malattia valvolare cardiaca, come i danni alla valvola aortica.
Se sospetti di avere una MST, consulta il medico

Se si sospetta di avere queste o altre malattie sessualmente trasmissibili o che si possa essere stati esposti ad una di esse, si deve consultare il medico per i test per le MST. La diagnosi tempestiva e il trattamento sono importanti per evitare o ritardare problemi di salute più gravi, potenzialmente pericolosi per la vita e per evitare di infettare gli altri.

Per una consulenza o per un appuntamento con il Dott. Di Roberto chiama il numero +39 0633010650 oppure visita il suo sito personale www.pierfrancodiroberto.com