Gravidanza e parto

Domande frequenti

Domande frequenti in gravidanza

Reading Time: 4 minutes

Ci sono molte domande che le donne si fanno quando sanno di essere gravide. Quelle che seguono sono alcune delle domande più frequenti sui problemi dell’inizio gravidanza.

Si può essere gravida e avere ancora la mestruazione?
Le donne gravide possono avere qualche leggero sanguinamento irregolare durante la gravidanza, ma non dovrebbe essere come una “normale” mestruazione. Alcune donne possono confondere questo sanguinamento con il loro ciclo perché spesso può venire proprio nel momento in cui si aspettava il ciclo normale. Il sanguinamento irregolare o spotting che può verificarsi durante la gravidanza è spesso di colore marrone scuro o leggermente rosato. Dovrebbe comunque essere un sanguinamento non sufficiente a riempire tamponi o assorbenti e di una durata non superiore a un paio di giorni. Se hai un sanguinamento tale da riempire assorbenti, allora questo potrebbe essere una buona indicazione che non sei incinta.

Che succede se ho un test di gravidanza positivo e inizia il sanguinamento?
Circa il 25-30% delle donne gravide esperimenta qualche tipo di spotting o sanguinamento all’inizio della gravidanza. Questo può essere il risultato di diversi fattori, tra cui l’emorragia da impianto, infezioni, infiammazioni al collo dell’utero, gravidanza ectopica o minaccia d’aborto spontaneo. Molte donne che hanno questo leggero sanguinamento continuano ad avere gravidanze normali e neonati sani. Circa la metà delle donne che hanno leggeri sanguinamenti continuerà ad avere emorragie più gravi che si concludono con un aborto spontaneo. Purtroppo, non vi è alcun modo per prevedere se il sanguinamento vaginale progredirà o meno verso l’aborto spontaneo. In caso di emorragia leggera che continua e diventa più pesante, accompagnata da crampi dolorosi, mal di schiena o fitte, allora si deve immediatamente consultare un medico.
Se si verificano spotting molto leggeri che poi scompaiono, assicurati di informare il tuo medico curante in modo che sappia pienamente tutto ciò che si verifica nella gravidanza.

Che succede se ho i sintomi della gravidanza, ma poi ho un mestruazione abbondante?
Se si verificano strani sintomi che ti fanno pensare che potresti essere in stato di gravidanza, ma poi hai una forte emorragia, devi consultare il tuo medico curante per scoprire cosa sta succedendo. Questi sintomi potrebbero essere causati da uno squilibrio ormonale, da un’infezione, o da un’eventuale aborto spontaneo. Ma l’unico modo per saperlo con certezza è quello di consultare uno specialista.

Cosa succede se noto qualche crampo e sono incinta?
Le donne gravide possono avere qualche leggero crampo all’inizio della gravidanza. Il dolore si presenta spesso come dei leggeri crampi di tipo mestruale nella parte inferiore dell’addome, su un lato o l’altro. I crampi sono spesso il risultato di tutti i cambiamenti che si verificano nell’utero. L’utero infatti vive un cambiamento non appena l’uovo impiantato comincia a crescere e svilupparsi.
Alcuni leggeri crampi possono anche essere dovuti alla presenza di piccole cisti che possono svilupparsi sull’ovaio durante l’ovulazione o subito dopo, chiamate cisti del corpo luteo. Una piccola cisti si forma nel punto in cui l’uovo viene espulso prima che intraprenda il suo viaggio verso l’utero. Questa cisti produce quindi progesterone fino a quando la placenta è abbastanza sviluppata per iniziare a produrre il suo proprio progesterone. Questa cisti di piccole dimensioni può causare qualche disagio nelle donne all’inizio della gravidanza.

Si può determinare con precisione la data esatta del concepimento?
Molte donne si domandano quale sia la data del concepimento, ma purtroppo capirlo non è sempre così facile. Il presupposto è che se una donna ha cicli mestruali abbastanza regolari, allora l’ovulazione avverrà in un certo periodo del mese.
L’ovulazione è il momento in cui può avvenire il concepimento, perché questo è il momento in cui l’uovo viene reso disponibile. Il problema è che la maggior parte delle donne non ovula in una data esatta di ogni mese e molte donne hanno un diverso giorno dell’ovulazione di mese in mese. Se considerate anche che gli spermatozoi vivono nel corpo della donna 3-5 giorni dopo che il rapporto ha avuto luogo, questo può far capire come sia molto difficile determinare il concepimento. Si usa il primo giorno dell’ultima mestruazione (UM) e l’ecografia per misurare l’età gestazionale di un bambino e per determinare quando il bambino è stato concepito. Ma questi sono solo strumenti utilizzati per stimare le date, mentre è molto difficile dire quale sia veramente la data esatta del concepimento. La maggior parte delle persone non si rende conto che gli ultrasuoni possono sbagliare fino a 5-7 giorni all’inizio della gravidanza e fino ad un paio di settimane se la prima ecografia viene fatta più tardi, nel secondo trimestre o dopo. La data presunta del parto non è uno strumento di precisione per determinare il concepimento, poichè anch’essa è solo una data di stima (solo il 5% delle donne partoriscono alla loro data di scadenza).

Se state cercando la data stimata del concepimento per ragioni di paternità e i rapporti con due diversi partner hanno avuto luogo entro 10 giorni l’uno dall’altro, consigliamo vivamente di effettuare un test di paternità; questo test può essere fatto durante la gravidanza e dopo che il bambino è nato. E’ l’unico modo per sapere con precisione chi è il padre.

Se il test di gravidanza è negativo dopo che è saltata la mestruazione, vuol dire che non sono incinta?
Un risultato negativo può significare che non sei incinta, che hai fatto il test troppo presto, o che hai fatto il test sbagliato. I tests di gravidanza variano nella loro sensibilità (cioè quanto precocemente sono in grado di rilevare l’ormone hCG), e potresti non avere dato al tuo corpo abbastanza tempo per produrre una quantità sufficiente di ormone hCG da apparire al test. Inoltre, se si lascia un test a riposare per troppo tempo (oltre il tempo che le istruzioni sulla scatola consigliano), il test non è valido. La cosa migliore è seguire le istruzioni e attendere fino a quando non hai saltato un ciclo mestruale prima di effettuare la prova. Alcune donne mostrano un test positivo il giorno in cui mancano le mestruazioni, mentre altre possono non apparire positive fino a 3-4 settimane dopo il mancato ciclo. Noi incoraggiamo le donne a fare il test alcuni giorni dopo la mancata mestruazione e, se il risultato è negativo, aspettare una settimana e riprovare ancora una volta, se non è comparso un ciclo normale.