Stile di vita

Dolore pelvico e alimentazione

Dieta nel dolore pelvico

Reading Time: 1 minute

Il dolore pelvico cronico è un disturbo infiammatorio piuttosto comune che può essere influenzato in modo significativo, in meglio o in peggio, anche dall’alimentazione. In realtà non esiste un vero e proprio elenco di alimenti da bandire o no e la reazione è piuttosto individuale.

Sono state comunque evidenziate alcune bevande che peggiorano l’infiammazione. Si tratta naturalmente di quelle acide, alcoliche o gassose oltre che il caffè o il te, che aumenterebbero i disturbi nei pazienti.

Una volta individuati i cibi che scatenano l’infiammazione, è opportuno prima eliminarli tutti per un po’ di tempo in modo da far cessare l’infiammazione e, in un secondo momento, reintrodurli nella dieta uno alla volta in piccole quantità, monitorando le reazioni ai singoli alimenti, proprio come avviene nei casi di allergie.

E’ sempre opportuno consumare piccoli pasti più volte al giorno, piuttosto che introdurre nell’organismo grandi quantità di cibo di qualità diverse. La lista dei cibi vietati inizialmente può sembrare scoraggiante, ma ci sono molte alternative da concordare con lo specialista: alcuni ad esempio riferiscono di trovarsi meglio con cibi come riso, patate, pasta, verdure, carne e pollo.

Utilizzando questi alimenti come base dell’alimentazione si è tranquillamente in grado di poter cucinare nonché mangiare fuori casa, ricordando sempre di aggiungere alla dieta una fonte di fibra per facilitare il regolare svolgimento delle funzioni intestinali.

Potresti anche prendere in considerazione di affidarti a uno specialista di nutrizione e/o alimentazione.

 

Per una consulenza o per un appuntamento con il Dott. Di Roberto chiama il numero 0633010650 oppure visita il suo sito personale www.pierfrancodiroberto.com