Cosmetoginecologia

Verruche, papillomi e condilomi

Condilomi, papillomi, verruche

Reading Time: 2 minutes

CONDILOMI
I condilomi sono escrescenze verrucose o papillomatose che si localizzano ai genitali e alle regioni genitale, perineale, perianale e anale, ma possono svilupparsi anche su altre aree cutanee o mucose. Nel maschio possono spesso rimanere in forma latente. Nella donna possono colpire anche la vagina e la cervice uterina, dove la loro presenza è considerata un fattore di rischio per lo sviluppo di displasie e di tumori poiché l’HPV è considerato un’agente promovente per il carcinoma del collo dell’utero. Sono la manifestazione visibile di una malattia virale contagiosa e autoinoculabile, dovuta al virus del papilloma umano (HPV). Il contagio avviene soprattutto per via sessuale. I condilomi Condiloma isolatohanno un aspetto polimorfo che dipende dalla zona di impianto e dalla fase di sviluppo; i condilomi acuminati si presentano all’inizio come piccoli rilievi filiformi o granulosi; successivamente, crescendo, assumono l’aspetto di escrescenze ramificate o a cavolfiore, a volte con una superficie cornea. Hanno colorito roseo o rosso, e solitamente non sono dolenti. La malattia ha decorso cronico, con frequenti recidive. La terapia può essere medica o chirurgica.
La terapia medica prevede l’uso di sostanze chimiche in grado di distruggere i condilomi come la podofillotossina o l’imiquod che agiscono interferendo con la mitosi cellulare, che nelle cellule infettate dal virus è accelerata, o direttamente sul virus, disgregando l’intera infezione.
La terapia chirurgica prevede l’uso della crioterapia, dell’elettrocoagulazione, della diatermocoagulazione o, meglio, del laser. Infatti la terapia laser è in genere eradicativa e lascia pochi o nessun segno. Tuttavia sono frequenti le recidive, nelle sedi già trattate come altrove.

PAPILLOMI
I papillomi sono formazioni patologiche dell’epitelio che prediligono le mucose alla cute, costituite da proliferazioni epiteliali ramificate o lobulate, sostenute da uno stroma connettivale con un asse vascolare al suo interno. Si localizzano di preferenza nella vescica e nella laringe, ma si possono sviluppare anche sulle mucose genitali o nel cavo orale. Il papilloma trae generalmente origine dall’azione di cause irritanti lievi e di lunga durata o da supposte infezioni virali (HPV), ma può essere anche di natura tumorale, generalmente benigna. Il papilloma vescicale si presenta spesso in sedi molteplici nella mucosa vescicale, nel bacinetto, negli ureteri e nell’uretra. Il papilloma laringeo interessa di solito le corde vocali. Una frequente complicazione del papilloma è l’emorragia per il distacco o la rottura di papille.

VERRUCHE
Anche la verruca è una neoformazione proliferativa dell’epidermide. La verruca volgare, o porro, è una prominenza cutanea delle dimensioni di pochi millimetri, di colore grigio, con superficie mammellonata secca e dura, con localizzazioni multiple e confluenti sul dorso e sulle dita delle mani, pianta dei piedi e intorno alle unghie; è contagiosa e autoinoculabile, di origine virale.
La verruca senile, o seborroica, ha una forma a rilievo tondeggiante, del diametro di 4-5 mm, ricoperta di sostanza cornea, di color grigio-bruno-nerastro, con sede elettiva sul torace, specie al dorso, per quanto non ne sia raro il riscontro anche agli arti e al viso.

TRATTAMENTO
Laser Erbium Yag
Laser Ktp 532
Laser CO2
Dye Laser

 

Per una consulenza o per un appuntamento con il Dott. Di Roberto chiama il numero 0633010650 oppure visita il suo sito personale www.pierfrancodiroberto.com